12 giugno 2016 - Primo contatto

Chevrolet Camaro SS

La nuova Camaro SS è innanzitutto una Camaro con il V8. Questo 6.2l LT1, secondo molti, fa di lei “una vera muscle-car” che, con 455CV di potenza e 620Nm di coppia, punta alla giugulare della sua più ancestrale rivale: la Ford Mustang, in particolare la versione Shelby GT500 da 526CV e 580Nm.
Sono 4.0” contro 4.3” sulle 0-60mph (96km/h), 8 marce (l'automatico) contro 6 e 52.000$ per la prima contro fino a 55.000$ per la seconda.


Ebbene, ora che ci siamo bevuti i dati principali come asfalto sul quarto di miglio, andiamo a guardare questa nuova belva delle verdi praterie alla luce del sole: come la sua corrispettiva ha mantenuto le proporzioni della versione più recente ma digitalizzandosi con linee meno “giocattolose” e gruppi ottici più affilati. Sembra più solida e più larga, mentre la nuova Mustang ha sicuramente guadagnato in slancio perdendo, forse, un po' di quel carattere massiccio tipico della sua stirpe.
Se non siete dei veri americani su qualche strada dritta e vuota come l'orizzonte del deserto in cui corre, probabilmente apprezzerete, a fianco dell'8-marce automatico, il 6 marce manuale accoppiato ad una speciale pedaliera pensata per il tacco-punta, con cui godersi la Track-mode e le sospensioni Magnetic Ride Control da 1000 correzioni al secondo che abbiamo già trovato sulla nuova Corvette, figlie delle competizioni per gran turismo.
I freni sono Brembo e consentono di fermarsi da 100km/h in soli 36m. L'inaspettata agilità di questa stallona è indicata anche dal rapporto di sterzata più rapido, con 2 giri e mezzo da “blocco a blocco”.


Ormai le paladine di oltre oceano abbondano di tecnologia e raffinatezze in stile europeo, ma continuano a mantenere all'anteriore questi rozzi e brutali esempi di “rednek-engineering” (cercate “Swamp Buggy racing” su YouTube per capire cosa intendo) che faranno anche issare la bandiera dell'orgoglio a stelle e strisce, ma impallidiscono davanti al motore, ad esempio, della Giulia Quadrifoglio che, per erogare 510CV, necessità solo di 2.8l. Viene da chiedersi a cosa serva davvero un motore così grosso se non per fare un sacco di baccano; non che la Giulia non suoni come Tom Waits.


Ma, sebbene la Ford abbia iniziato a montare il suo EcoBoost anche sulla Mustang come sulla nuova e spaziale GT, finché ci sarà petrolio su questa terra la primordiale brama di schiacciare sotto il piede destro molti più cavalli di quelli che servono e bruciare molta più benzina di quella che vorremmo, non si esaurirà ed il fascino di queste selvagge mangia-strada-sciogli-ghiacci rimarrà ad esempio dell'americano connubio tra potenza e libertà.

di Enrico Gussoni

Le foto

Altri articoli